Lombardia

A cura di Rosalia Francesca Margiotta, Raimondo Mercadante e Paola Venturelli

 

 

1880

M. Caffi, Arte antica lombarda. Oreficeria. Lorenzo da Clivate ed altri orafi ed argentieri in Milano, in “Archivio Storico Lombardo”, VII, 3, pp. 590-612.

 

1883

A. Garovaglio, Un lavoro di Gasparo Mola, in  “Rivista Archeologica della Antica Provincia e Diocesi di Como. Antichità ed Arte”, 23, 1883, pp. 31-32

 

1897

L. Beltrami, L’arte negli arredi sacri della Lombardia, con note storiche e descrittive di L. Beltrami, Milano.

 

1908

P. Toesca, L’Ostensorio gotico di Voghera, in “Rassegna d’arte”, 8.1908, pp. 69-70.

 

1910

F. Malaguzzi Valeri, Il “Tesoro” del Duomo di Monza. Nuove indagini, in “Rassegna d’Arte”, X, 6, pp. 83-89.

 

1913

C. Bassi, Croci artistiche in Valtellina, in “Rivista Archeologica della Antica Provincia e Diocesi di Como. Antichità ed Arte”, pp. 132-146.

 

1929

A. Giussani, La “pace” di Chiavenna, in “Rivista Archeologica della  Antica Provincia e Diocesi di Como. Antichità ed Arte”, 96-98, 1929, pp. 123-136.

 

1930

A. Giussani, Il calice di Chiavenna, in “Rivista Archeologica della  Antica Provincia e Diocesi di Como. Antichità ed Arte”, 99-101, 1930, pp. 193-200.

 

1938

A. Giussani, Croci astili del Lario, in “Rivista Archeologica della  Antica Provincia e Diocesi di Como. Antichità ed Arte”, 115-11, 1938, pp. 97-152, 1937-38.

 

1952

D. Severin, La scuola comasca degli orafi (da Ser Gregorio a Gaspare Mola), Como.

 

1954

A. Lipinsky, Altari aurei ed argentei del medioevo in Italia: L’arca di S. Ambrogio, in “L’Orafo Italiano”, 1954, VIII, 2, pp. 28-32.

A. Lipinsky, Altari aurei ed argentei del medioevo in Italia: Il paliotto di Monza in “L’Orafo Italiano”, 1954,  VIII, 8, pp. 38-40.

 

1955

L’Altare d’oro di S. Ambrogio e la Pace di Ariberto. Due capolavori di oreficeria milanese, a cura di M. Ranchetti, Milano 1955

A. Lipinsky, Oreficerie ed argenterie sacre del Beato Angelico di Milano in “L’Orafo Italiano”, 1955, IX, 9, pp. 20-24.

A. Ottino Della Chiesa, L’Altare d’oro di S. Ambrogio e la Pace di Ariberto, Milano.

 

 

1956

R. Gilda, Le Arti minori nella seconda metà del XV secolo, in Storia di Milano. VII. L’età sforzesca dal 1450 al 1500, VII, Milano, pp. 837-870,

C. Sironi, Orefici e oreficeria in Gallarate, in “Rassegna Gallaratese di Storia e d’Arte”, Gallarate, pp. 3-9, 

 

1957

R. Gilda, Le Arti minori dalla metà del sec. XVI al 1630, in Storia di Milano. X. L’età dei Borromei (1559-1630), X, Milano, pp. 827-858.

G. Panazza, Il tesoro delle SS. Croci nel Duomo Vecchio di Brescia, in “Commentari dell’Ateneo di Brescia”, CLVI, pp. 101-131.

 

1959

R. Gilda, Le Arti minori, in Storia di Milano. XIII. L’età napoleonica (1796-1814),  XIII, pp. 619-635, Milano 1959

G. Gregorietti, Tre secoli di argenteria italiana al Poldi Pezzoli, in “Arte figurativa”, VII, Milano, pp. 32-35.

E. Trea, Le Arti minori a Milano nei secoli XVII e XVIII in Storia di Milano. XII. L’età delle riforme (1706-1796), XII, Milano, pp. 789-820.

 

1960

G. Mariacher, Argenti italiani dal XVI al XVIII secolo al Museo Poldi Pezzoli di Milano, in:  “Arte Lombarda”, V, 2, Milano, pp. 263-265.

 

 

1962

A. Lipinsky, Il Tesoro di Teodolinda, in “Arte Cristiana”, L, 3, Milano, pp. 43-80.

U. Nebbia, Il Tesoro del Duomo di Milano,  Milano.

E. Tea, Le arti minori nell’Ottocento e nel primo Novecento, in Storia di Milano. XV. Nell’Unità Italiana (1859-1900), XV, Milano, pp. 621-666.

 

1963

G. Di Roccagiovine Zenaide, Gasparo Mola. Un artista troppe volte dimenticato, in “Antichità Viva”, 1963, II, 1, pp. 57-63.

A. Merati, Il Tesoro del Duomo di Monza, Monza.

 

1964

A. Lipinsky, La croce di S. Gregorio Magno, encolpio del Tesoro del Duomo di Monza, in “Bollettino della Badia greca di Grottaferrata”, n.s., XVIII, pp. 85-90.

 

1965

Y Hackenbrock, Goldsmiths’ Work from Milan, in “The Metropolitan Museum of Art Bullettin”, n.s., XXIII, 2, pp. 259-264, New York.

 

1966

Il Tesoro del Duomo di Monza, a cura di L. Vitali, Milano.

 

1967

Y Hackenbrock, Un gioiello della corte di Monaco ora in Santa Barbara a Mantova, in  “Antichità Viva”, 1967, VI, 3, pp. 51-58.

A. Peroni, Oreficerie e metalli lavorati tardo antichi e altomedioevali del territorio di Pavia, Spoleto 1967

D. Severin, Vocazione e attività di artisti comensi. Maestri orafi del XV-XVII sec. Architetti diocesani a Roma nel ’500 e ‘600, Collana Studi e ricerche di economia comasca, 18, Como.

 

1969

L. Bandera, Due ebanisti per il principe Demidoff, in “Arte illustrata”, 2, 1969, 17/18, pp. 66-69.

L. Bandera, I mobili della farmacia dell’Ospedale, in “Bollettino storico cremonese”, 2, Ser. 24, 1969, pp. 253-262.

N. Ircas Iacopetti, Il copialettere (1684-1716) di Francesco Villani e notizie per una storia dell’oreficeria cremonese, in: “Archivio Storico Lombardo”, s. IX, 1969, VIII, 1, pp. 117-139.

G. Orsini, Ancora sull’oreficeria a Gallarate, in “Rassegna Gallaratese di Storia ed Arte”, pp. 51-52.

 

1971

Y Hackenbrock, A Jewel of Philibert the Fair of Savoy, in “Pantheon”, XXIX, pp. 401-405.

 

 1972

L. Bandera Gregori, Mobili Liberty in Lombardia, in “Kalòs”, 11, 1972, pp. 33-40.

 

1973

M. Valsecchi, Tesori in Lombardia. Avori e oreficerie, Milano.

O. Zastrow, Croci astili romaniche nella provincia di Sondrio. Origine e diffusione dei crocifissi “minori” metallici, in “Rivista Archeologica della Antica Provincia e Diocesi di Como. Antichità ed Arte”, 152-15, 1970-1973, pp. 547-549.

 

1974

L. Bosio, Oreficeria, ebani, avori, bronzetti, in Tesori d’arte nella terra dei Gonzaga, Catalogo della mostra (Mantova, Palazzo Ducale),  Milano,  pp. 21-24

L. Bosio-I. Toesca, Oreficerie, in Tesori d’arte nella terra dei Gonzaga, Catalogo della mostra, (Mantova, Palazzo Ducale, 7 settembre-15 novembre 1974), Milano.

 

 

1975

G.L. Masetti Zannini, Artisti bresciani dell’oro e rapporti di bresciani con orafi (documenti romani del sec. XVI), in “Commentari dell’Ateneo di Brescia”, CLXXIV, pp. 73-84.

O. Zastrow – S. De Meis, Oreficeria in Lombardia dal VI al XIII secolo. Croci e crocifissi. Collana I tesori dell’Arte in Italia, 4, Como.

 

1977

R. Bossaglia, I gioielli stile 1925 di Alfredo Ravasco, in “Rassegna di Studi e Notizie”, IV, 5, 1977, pp. 147-153.

D. Romagnoli, Le matricole degli orefici di Milano. Per la storia della Scuola di S. Eligio dal 1311 al 1773, Milano.

 

1978

C. Alberici, Sono milanesi del secolo XV i coltelli da mensa con manici in argento nichelato provenienti dalla collezione Trivulzio, in “Rassegna di Studi e Notizie”, V, 6, 1978, pp. 91-131.

G. Dosio Bonfiglio, Gli statuti della Corporazione degli orefici di Brescia (secoli XV-XVI), Brescia.

O. Zastrow, Annotazioni sulla tecnica del produrre per matrici in alcuni crocifissi metallici tardo medioevali in Lombardia. I, in “Rassegna di Studi e Notizie”, V, 6, 1978,  pp. 225-244.

 O. Zastrow, L’oreficeria in Lombardia, Milano.

 

1979

G. Dosio Bonfiglio, Proposta per un museo degli argenti (opere da collezioni private in Brescia), Brescia.

 

1980

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Val Varrone. Parrocchia di Pagnona, in “Archivi di Lecco”, 1980, III, 1-2, pp. 3-32.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Val Varrone. Parrocchia di Premana, in “Archivi di Lecco”, 1980, III, 1-2, pp. 291-299.

 

1981

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Val Varone, Lecco.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Perledo, in “Archivi di Lecco”, 1981, IV, 1, pp. 63-112.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Indovero con Narro, in “Archivi di Lecco”,  1981, IV, 3, pp. 407-432.

 O. Zastrow, La ferula del prevosto Mascari e le sue vicissitudini dalla fine del Settecento ai giorni nostri, in “Archivi di Lecco”,  1981, IV, 1, pp.35-50.

 

1982

R. Conti, Il tesoro del Duomo di Monza, Monza.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Noceno, in “Archivi di Lecco”,  1982, V, 2, pp. 145-160.

 O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Esino Lario in “Archivi di Lecco”,  1982, V, 3, pp. 420-456.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Dorio in “Archivi di Lecco”, 1982, V, 4, pp.  632-648.

O. Zastrow, Marchi e firme di argentieri e orefici nelle Civiche Raccolte di Arte Applicata del Castello Sforzesco, in “Rassegna di Studi e di Notizie”, 1982, VIII, 9, pp. 473-603.

 

1983

R. Conti, Il Tesoro. Guida alla conoscenza del Tesoro del Duomo di Monza, Monza.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. II. Val d’Esino, Muggiasca, Dorio, Lecco.

O. Zastrow, Un altro raggruppamento di piatti metallici nelle raccolte museali del Castello Sforzesco a Milano, in “Rassegna di Studi e di Notizie”, X, 11, pp. 369-388.

 

1984

A. Lipinsky, Oreficerie e gioielli nelle pitture in Santa Maria “Foris Portas” di Castelseprio Varese, in “Sibrium”, XVII, pp. 309-320.

O. Zastrow, Capolavori di oreficeria sacra nel comasco, catalogo della Mostra (Como, Musei Civici in Palazzo Giovio 1984), Como.

 

1985

O. Zastrow,  Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Barzio, in “Archivi di Lecco”, 1985, VIII, 4, pp. 667-714.

O. Zastrow, L’oreficeria sacra nella zona diocesana comense e milanese del Lario, in “Archivi di Lecco”, 1985, VIII, 3, pp. 555-568.

 

1986

U. Bazzotti, Gli argenti della Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta in Sabbioneta, in  “Civiltà Mantovana”, n.s., 12, 1986, pp.133-162.

S. Carnevali – F. Negrini, G. Bellavite argentiere in Mantova, in “Civiltà Mantovana”, n.s., XXI, 1986, pp. 41-83.

M.G. Grassi, I medaglioni reliquario di Vincenzo I Gonzaga, in “Civiltà Mantovana”, n.s., 21, 1986,  pp. 1-38.

P. Marabelli,  1628, un campionario milanese di tessuti serici, in I tessili antichi e il loro uso: testimonianze sui centri di produzione in Italia, lessici, ricerca documentaria e metodologica, Atti del Convegno (Centro Italiano per lo Studio della Storia del Tessuto, Torino 1984), Torino,   pp. 302-303.

P. Venturelli, Di alcuni tessili Sei-Settecenteschi della Collezione Alberoni di Piacenza, in “Bollettino Storico Piacentino”, II semestre 1986, pp. 266-289.

O. Zastrow, Due argenti milanesi del secolo XIX donati alle Civiche Raccolte di Arte Applicata, in “Rassegna di Studi e di Notizie”, XIII, 1986, 13, pp. 827-836.

 

1987

M. Cinotti, Oreficerie, in R. Bossaglia – M- Cinotti, Tesoro e Museo del Duomo, 2 voll., Collana Musei e Gallerie di Milano, I, 1987, pp. 54-83.

G. Dosio Bonfiglio, Il tesoro delle SS. Croci, in Le cattedrali di Brescia, Brescia,  pp. 167-171.

M. Gabardi, La Maison Cusi, in “FMR”,  XI, 1987, 57, pp. 107-114.

O. Homburger-F. Deuchler, Il candelabro Trivulzio, in Il millennio ambrosiano, a cura di C. Bertelli, vol. II, La città del vescovo dai carolingi al Barbarossa, Milano, pp. 250-273.

M. Martiniani-Reber, Stoffe tardo antiche e medioevali nel Tesoro di Sant’Ambrogio, in Il millennio ambrosiano, a cura di C. Bertelli, vol. I, Milano, una capitale da Ambrogio ai carolingi, Milano, pp. 178-291.

R. Massa, L’altro tesoro del Duomo, in Le cattedrali di Brescia, Brescia,  pp. 145-163.

R. Massa, Nuovi documenti per la storia di S. Maria della Carità: gli altari e le suppellettili sacre, in “Brixia Sacra. Memorie Storiche della Diocesi di Brescia”, n.s. , XXII, 1987, 1-4, pp. 92-111.

R. Massa, Orafi bresciani per San Lorenzo, in La Basilica di Verolanuova, Brescia, pp. 92-111.

R. Massa, Punzoni d’artista. Un’altra pagina per la storia dell’argenteria bresciana, in AB. Atlante Bresciano, Brescia.

G. Panazza, Il Tesoro delle Sante Croci nel Duomo Vecchio di Brescia, Brescia, 3° ed.

G. Sambonet, Gli argenti milanesi. Maestri, botteghe e punzoni dal XIV al XIX secolo, Milano.

V. Terraroli, Campionatura del patrimonio di oggetti liturgici pertinenti alla parrocchiale di Manerbio, in “Brixia Sacra. Memorie Storiche della Diocesi di Brescia”, n.s., 1987, XXII, 1-4, pp. 58-70.

P. Venturelli, Cineserie in Lombardia: il nuovo esotismo europeo nella cultura artistica lombarda, in  La Lombardia come tipo di civiltà. La Lombardia delle Riforme, a cura di A. Castellano, Milano, pp. 271-281.

O. Zastrow, Inventario delle oreficerie antiche nelle parrocchie del territorio di Lecco. Parrocchia di Cortenova, in  “Archivi di Lecco”, 1987 X, 2, pp.365-402.

 

1988

M. Frazer Oreficerie altomedioevali, in Monza. Il Duomo e i suoi tesori, a cura di R. Conti, Milano,  pp. 15-48.

R. Massa, Orafi e argentieri bresciani nei secoli XVIII e XIX, Brescia.

B.D. Montaldo, La Croce di Ughetto del Duomo di Bergamo, in “Osservatore delle Arti”, 1, 1988,  pp. 38-44.

R. Pavoni, Le tappezzerie di Palazzo Bagatti Valsecchi di Milano: problemi museologici, in Le tappezzerie nelle dimore storiche: studi e metodi di conservazione, Atti del IV Convegno Internazionale CISST, Firenze 13-15 marzo 1987, Torino, pp. 48-45.

G. Sambonet, Gli argenti dai Visconti all’Ottocento, in Monza. Il Duomo e i suoi tesori, a cura di R. Conti, Milano, pp. 74-93.

E. Sesana – M. Superchi, Analisi gemmologica del Tesoro del duomo di Milano, Milano.

P. Venturelli, Le tappezzerie della Villa Reale di Monza: sete dipinte e velluti di gusto esotico, in AA.VV., Le tappezzerie nelle dimore storiche, Atti del IV Convegno Internazionale CISST, Firenze 13-15 marzo 1987, Torino, pp.17-30.

P. Venturelli, Stendardi processionali dipinti e paramenti sacri dal guardaroba, in Monza. Il Duomo  e i suoi tesori, a cura di R. Conti, Milano,  pp. 140-152.

O. Zastrow, Un gruppo di inedite pissidi nelle Civiche Raccolte d’Arte Applicata del Castello Sforzesco, in “Rassegna di Studi e di Notizie”,  XIV, 1988, 14, pp. 455-481.

 

1989

B.D. Montaldo, Orafi a Bergamo in età napoleonica, in “Osservatore delle Arti”, 3, 1989,  pp. 74-89.

 

1990

B.D. Montaldo, L’armadio delle reliquie di Gromo, in “Osservatore delle Arti”, 5, 1990, pp. 69-73.

V. Terraroli, Il Valentiniano. La scultura monumentale a Brescia tra Ottocento e Novecento, Collana Studi di storia dell’arte, Milano.

P. Venturelli, Alcuni costumi popolari femminili di Lombardia, in Il merletto nel folklore italiano, catalogo della Mostra (Burano, marzo-settembre 1990, Consorzio dei Merletti), a cura di D. Davanzo Poli, Burano, pp. 44-52.

P. Venturelli, Del ‘Grazioso Ornamento’: bindelli e bindellari milanesi (1720-1732), in “Arte Tessile”, vol. I, (1990), pp. 30-39.

O. Zastrow, Due sconosciuti oggetti liturgici nelle raccolte museali del Castello Sforzesco a Milano, in “Rassegna di Studi e di Notizie”, 1989-1990, XV, 15, pp. 203-214.

 

1991

L. Bandera  Gregori, Il mobile lombardo tra barocco e rococò, in Settecento lombardo, a cura di R. Bossaglia, Milano, pp. 475-479.

R. Casciaro, Antonio da Monza minatore, Tesi dattiloscritta, Università degli studi di Milano, Facoltà di lettere e filosofia, Spec. in storia dell'arte medioevale e moderna Matr. 37957, A.A. 1990/91, relatore A. Conti.

G. Longoni, Il calice di Gian Galeazzo Visconti: Cenni storico-critici, in “OPD Restauro. Rivista dell’Opificio delle Pietre dure e Laboratori di Restauro di Firenze”, III, 1991, pp. 62-68.

R. Massa, L’oreficeria sacra e profana, in R. BOSSAGLIA, V. TERRAROLI, a cura di, Settecento Lombardo, catalogo della Mostra (Milano, Palazzo Reale e Museo della Fabbrica del Duomo), a cura di R. Bossaglia e V. Terraroli, Milano, pp. 513-539.

N. Milazzo, Alcune osservazioni sull’evoluzione della tecnica dello smalto in un gruppo di opere lombarde tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo, in “Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa”, Classe di Lettere e Filosofia, s. III, (Atti della terza Giornata di Studio sugli smalti traslucidi italiani, Pisa, Scuola Normale Superiore, 23 Novembre 1989), 3 Ser., 21, 1991,1, pp. 275-291.

M.A. Zilocchi, Le maioliche, in Settecento lombardo, a cura di R. Bossaglia, Milano, p. 489.

M.A. Zilocchi, Tessuti sacri, in Settecento lombardo, a cura di R. Bossaglia, Milano, pp. 571-573.

S. Zuffi, Un’ipotesi per il candelabro Trivulzio, in “Arte documento”, 5, 1991, pp. 78-85.

 

1992

S. Carnevali – F. Negrini, Argentieri mantovani tra Barocco e Neoclassicismo,  in “Civiltà Mantovana”, s. III, 1992, XXVII, pp. 7-35.

R. Massa, I sistemi di certificazione nelle città lombarde nei secoli XVII-IX: appunti e problemi, in “Gazzetta Antiquaria”, n.s., 15, 1992, pp.38-45.

P. Venturelli, Documenti inediti per l ‘ Ostensorio Prezioso’ del Duomo di Monza, in “Arte Cristiana”, vol. LXXX, gennaio febbraio 1992, pp. 59-60.

P. Venturelli, L’ abito delle Dame di Milano tra il 1539 e il 1599: ornamentazione e colore, in  Le trame della moda, Atti del Convegno Centro Studi Europa delle Corti- CISST (Urbino 7-9 ottobre 1992), a cura di A. G. Cavagna – G. Butazzi, Roma, pp. 333-373. 

P. Venturelli, Un campionario ‘de’ lavori di truciolo’: Luzzara 1811, in  “Arte Tessile”, 3 novembre 1992, pp. 68-71.

O. Zastrow, Le argenterie del legato Marchi. I, in “Rassegna di Studi e di Notizie”, XVI, 1992, 16, pp. 321-349.

 

1994

P. Venturelli, Le Dame del Casino di Caccia Borromeo in Oreno: tracce per un discorso sul sistema della moda del secondo Quattrocento, in Mirabilia Vicomercati, a cura di G. A. Vergani, Venezia, pp. 309-332.

P. Venturelli, L’ abbigliamento tradizionale femminile di Premana e dintorni negli atti dotali tra il 1734 e il 1790: affinità, dipendenze, autonomie in  Abbigliamento tradizionale e costumi popolari delle Alpi, Atti del VI Convegno Internazionale CISST (Torino 26-28  novembre 1992),  Torino, pp. 33-42.

P. Venturelli, L’ apparire delle dame milanesi. Abbigliamento tra il 1602 e il 1712, in Aspetti della teatralità a Milano in età barocca, numero monografico di “Comunicazioni Sociali- Università Cattolica”, a cura di A. Cascetta, Milano, pp. 165-188.

P. Venturelli, L’arte del ricamo dei Martini e di Filippo Giussani nella Milano dell'Ottocento, in “Arte Cristiana” (761), 1994, pp. 143-146.

P. Venturelli, Percorso iconologico nell'oreficeria vinciana, in “Achedemia Leonardi Vinci Journal”, VII, 1994, pp. 113-123.

P. Venturelli, Scipione Delfinoni, Camillo Pusterla, Giovani Battista Gallarati: ricamatori nella Milano del Cinquecento, in “Studi e Fonti di Storia Lombarda. Quaderni Milanesi”, (37/38) 1994, pp. 25-46.

G. Virgilio, L’ostensorio di Onno nel tesoro del duomo di Milano e la devozione per il Santissimo Sacramento, in “Museovivo”, 5, 1994, pp. 4-9.

 

1995

P. Venturelli, Il “fermaglio cum l’angelo” di Bianca Maria Visconti Sforza nel dipinto alla Pinacoteca di Brera, in Florilegium. Scritti di storia dell’arte in onore di Carlo Bertelli, a cura di L. Golay, P. Luscher, P. A. Mariaux, Milano, pp. 116-118.

P. Venturelli, L’ altare maggiore e i paliotti in scagliola degli altari laterali, in Luogo di Meraviglie- Il Santuario della Beata Vergine di Vimercate, a cura di M. Corbetta, Milano, pp. 209-220; pp. 281-300.

P. Venturelli, Pietra stella e Pietra tedesca; Una Cleopatra tradita dai gioielli, in “Achademia Leonardi Vinci Journal”, VIII, 1995, pp. 188-189.

 

1996

F. Bormetti – R. Casciaro, Il Santuario della Madonna di Tirano nella Valtellina del Cinquecento / presentazione di C. Piaz, introduzione di L. Giordano, coordinamento di B. Ciapponi Landi, Tirano.

R. Dabbene, L’argenteria milanese tra la fine del secolo XVIII e l'inizio del secolo XIX, in Contributi per la storia dell'oreficeria, argenteria e gioielleria, Collana di studi sull’oreficeria diretta da P. Pazzi, vol. I, Venezia, pp. 202-203.

U. Donati, Degli statuti e delle norme per gli argentieri della Scuola di Sant'Eligio in Milano, in Contributi per la storia dell'oreficeria, argenteria e gioielleria, Collana di studi sull’oreficeria diretta da P. Pazzi, vol. I, Venezia, pp. 268-269.

R. Massa, Documenti inediti sugli orefici e argentieri bresciani arici, in Contributi per la storia dell'oreficeria, argenteria e gioielleria, Collana di studi sull’oreficeria diretta da P. Pazzi, vol. I, Venezia, pp. 300-312.

R. Massa,  Il ritrovato calice di Carlo Grossi per la comunità di Pontevico, in Contributi per la storia dell'oreficeria, argenteria e gioielleria, Collana di studi sull’oreficeria diretta da P. Pazzi, vol. I, Venezia, pp. 313-315.

R. Massa, Inediti argenti bresciani, in Contributi per la storia dell’oreficeria, argenteria e gioielleria, Collana di studi sull’oreficeria diretta da P. Pazzi, vol. I, Venezia, pp. 316-317.

P. Venturelli, Gioielli e gioiellieri milanesi. Storia, arte, moda (1450-1630), Cinisello Balsamo.

P. Venturelli, "Per essere in regola colle convenienze", Schede, in "In regola colle convenienze” Abiti e pizzi  fra Otto e Novecento nel Museo Rognoni, catalogo della Mostra (Novara, 5 luglio -29 settembre 1996), a cura di M.L.Tomea Gavazzoli, Novara, pp. 38-51.

 P. Venturelli, Un gioiello per Bianca Maria Sforza e il ritratto di Washington, in“Arte Lombarda”, 116, 1996, pp. 50- 53.

O. Zastrow, Due calici argentei del primo Cinquecento nella chiesa di San Gregorio a Cisano, in “Archivi di Lecco”, 19,1996, 1, pp. 19-24.

 

1997

S. Bandera, Agostino de’ Fondulis e la riscoperta della terracotta nel Rinascimento lombardo, Bergamo.

Il Museo del Tesoro del duomo di Vigevano: le argenterie, a cura di N. Sanna Nai e E. Cappellini, Vigevano.

N. Sanna Nai – E. Cappellini, Argenti cinquecenteschi nel duomo di Vigevano, in Contributi per la storia dell'oreficeria, argenteria e gioielleria, Collana di studi sull’oreficeria diretta da P. Pazzi, vol. II, Venezia, pp. 268-271..

P. Venturelli, Due documenti per l'intagliatore di pietre dure Giorgio di Cristoforo Gaffuri: Milano 1575, in “Nuova Rivista Storica”, LXXXI, 1997/1, pp. 169-175

P. Venturelli, Due inventari milanesi del 1631: i gioielli di Ippolita Lodi e di Margherita Mosca, in “Libri & Documenti-Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana”, 1997, pp. 39-43.

P. Venturelli, I gioielli di Salomè, in “Achademia Leonardi Vinci Journal”, (10), 1997, pp. 96-98.

P. Venturelli, ‘Maesta’, in “Achademia Leonardi Vinci”, X, 1997, pp. 115-116.

P. Venturelli, ‘Una bella inventione’: Leonardo e la moda a Milano, in“Achademia Leonardi Vinci Journal”, X, 1997, pp. 101-115.

P. Venturelli, ‘Una bella inventione’. Leonardo da Vinci, Milano e la moda, in “Achademia Leonardi Vinci Journal”, (10), 1997, pp. 78-94.

P. Venturelli, Una preziosa cassetta in ebano, avorio e gioie. Milano 1584, in Contributi per la storia della gioielleria, oreficeria, argenteria, a cura di P. Pazzi, Venezia, pp. 272-275.

 

 

1998

S. Bandera Bistoletti, La scultura lignea, in L’oro e la porpora. Le arti a Lodi nel tempo del vescovo Pallavicino (1456-1497), catalogo della mostra (Lodi, chiesa di San Cristoforo, 9 aprile – 5 luglio 1998), a cura di M. Marubbi, Cinisello Balsamo, pp. 75-84.

M.T. Binaghi Olivari, Il ricamo italiano nel Quattrocento e il baldacchino di Lodi, in L’oro e la porpora. Le arti a Lodi nel tempo del vescovo Pallavicino (1456-1497), a cura di M. Marubbi, Cinisello Balsamo, pp. 109-114.

N. Forti Grazzini, Arazzi lombardi, italiani e fiamminghi a Como nell’epoca dei vescovi Trivulzio, in Le arti nella diocesi di Como durante i vescovi Trivulzio, Atti del Convegno (Como, 26 – 27 settembre 1996), a cura di M.L. Casati e D. Pescarmona, Como, pp. 179-198.

M. Marubbi, Un perduto parato di Gerolamo Delfinone per i vescovi Trivulzio, in Le arti nella diocesi di Como durante i vescovi Trivulzio, Atti del Convegno (Como, 26 – 27 settembre 1996), a cura di M.L. Casati e D. Pescarmona, Como, pp. 20-22.

D. Pescarmona, Le esperienze comensi di Giovan Angelo del Maino, in Le arti nella diocesi di Como durante i vescovi Trivulzi, Atti del convegno (Como 26 – 27 settembre 1996), a cura di M. L. Casati e D. Pescarmona, Como, pp. 85-99.

C. Piglione, La bottega De Predis e l’ostensorio Pallavicino. Arti preziose a Milano alla fine del Quattrocento, in “Dialoghi di Storia dell’Arte”, 1998, 7, pp. 16-29.

P. Venturelli, 'Diaspise, ametista, christallo’. Vetri e pietre dure di Leonardo da Vinci, in 'Tutte le opere non son per istancarmi’. Raccolta di scritti per i settant'anni di Carlo Pedretti, a cura di F. Frosini, Roma, pp. 449-469.

P. Venturelli, 'E per tal variar natura è bella'. Arti decorative a Milano tra Leonardo e Lomazzo; Schede, in Rabisch. Il grottesco nell'arte del Cinquecento. L'Accademia della Val di Blenio Lomazzo e l'ambiente milanese, catalogo della Mostra (Lugano, 28 marzo- 21 giugno 1998) a cura di C. Bertelli-F. Porzio, Milano, pp. 77-88, pp. 269 e sgg. (schede).

P. Venturelli, Il tabernacolo Pallavicino.Considerazioni sulle botteghe orafe di fine Quattrocento tra Milano e Lodi, in L’Oro e la Porpora. Le arti a Lodi nel tempo del vescovo Pallavicino (1456-1497), catalogo della mostra (Lodi, chiesa di San Cristoforo, 9 aprile – 5 luglio 1998), a cura di M. Marubbi, Cinisello Balsamo, pp. 85-96.

P. Venturelli, Inventari milanesi di vasellame, in “Archivio Storico Lombardo”, 1998, pp. 308-312.

P. Venturelli, Le arti decorative, in Storia della Diocesi di Ivrea. Dal Medioevo all’età moderna, Ivrea, pp. 488-503.

P. Venturelli, 'Nel Buon Gusto Greco’. Francesco Tortorino e un vaso di cristallo intagliato al Prado, in Itinerari d'arte in Lombardia dal XIII al XX secolo, Scritti offerti a Maria Teresa Binaghi Olivari, a cura di M. Ceriana – F. Mazzocca, Milano, pp. 195-206.

P. Venturelli, Sete, cotoni, merletti, arazzi e ricami: la produzione tessile lombarda tra il 1780 e il 1940; Argentieri e orefici a Milano e in Lombardia dal tardo Settecento agli anni Trenta, in Le arti decorative in Lombardia nell’età moderna 1780- 1940, a cura di V. Terraroli, Milano, pp. 145-185, pp. 281-321.

 P. Venturelli, Un documento inedito per un'opera in cristallo: Pompeo Leoni e Michele Scala, in “Arte lombarda”, N.S, 124,1998, 3, pp. 65-67.

P. Venturoli, Oreficeria tra Quattro e Cinquecento nella provincia e antica diocesi di Como, in Le arti nella diocesi di Como durante i vescovi Trivulzio, Atti del Convegno (Como, 26 – 27 settembre 1996), a cura di M.L. Casati e D. Pescarmona, Como, pp. 147-158.

 

1999

S. Sicoli, Scultura lignea d’Oltralpe nella provincia di Sondrio: una prima ricognizione, in La scultura lignea nell’arco alpino: storia, stili e tecniche, 1450-1550, a cura di G. Perusini, Udine, pp. 33-43.

 

E. Silvestrini, Il Divino Infante: Gesù Bambini della collezione Hiky Mayr, in “FMR. Edizione italiana”, 18, 1999, 137, pp. 61-89.

V. Terraroli, Le Arti Decorative in Lombardia nell'età' moderna 1780-1940, Milano

P. Venturelli, Due pendenti in oro e pietre dure con Carlo V attribuiti allo scultore Leone Leoni, in Tradizione e novità del gioiello italiano dal XVI al XX secolo, Atti del Convegno Nazionale (Valenza 3-4 ottobre 1998), a cura di L. Lenti- D. Liscia Bemporad, Venezia 1999, pp. 61-72.

P. Venturelli, Gioielli e oggetti preziosi nell’Inventario Stivini. Alcune note, in“Quaderni di Palazzo Te”, 6, 1999, pp. 75-80.

P. Venturelli, Glossario e documenti per la gioielleria milanese (1459-1631), Firenze.

P. Venturelli, Un pendente a forma di gondola: alcune osservazioni, in “Critica d'arte”, 8, Ser. 62, 1999, 1, pp. 54-61.

P. Venturelli, Vestire e apparire: il sistema vestimentario femminile nella Milano spagnola (1539 – 1679), Roma.

 

2000

Arte lignaria a Cremona: i tesori della Cattedrale, Azzano San Paolo.

 

M. Benetazzo, I sumptuosissimis corali miniati voluti dal Sansone per la chiesa di San Francesco di Brescia, in Frate Francesco Sansone "de Brixia", Ministro Generale OFM Conv (1414 – 1499) : un mecenate francescano del Rinascimento, a cura di G. Baldissin Molli, Padova, pp. 141-170.

R. Casciaro, La scultura lignea lombarda del Rinascimento, Milano.

Splendori al Museo Diocesano, catalogo della Mostra, a cura di P. Biscottini, Milano.

P. Venturelli, “I vasi argentei, con bel smalto et oro da lui già fatti con mirabil spesa”. Oggetti preziosi in relazione al Moro e al Tesoro sforzesco,in “Io son la volpe dolorosa”. Il ducato e la caduta di Ludovico il Moro, settimo duca di Milano (1494 1500), catalogo della mostra a cura di E. Saita, edizione speciale di “Libri & Documenti”, XXVI, 2000, pp. 39-52.

P. Venturelli, La collezione di arti minori, in Luigi Malaspina di Sannazzaro (Pavia 1754 Milano 1835). Cultura e collezionismo in Lombardia tra Sette e Ottocento, Atti del Convegno di Studi (Pavia 22- 23 aprile 1999), Milano, pp. 125-140.

P. Venturelli, “Non si vedeva se non broccati d’oro, d’argento, e gioie”. Forme e funzioni del lusso alla corte sforzesca (1488-1500), in Bona Sforza. Regina di Polonia e duchessa di Bari, catalogo della mostra Bari- Cracovia 2000, a cura di M. S. Calò Mariani, G. Di Benedetto, Roma 2000, I, pp. 69-77.

P. Venturelli, Oreficerie e oggetti preziosi dall’età sforzesca all’inizio del Settecento, in Le arti decorative in Lombardia nell’età moderna 1480-1780, a cura di V. Terraroli, Milano 2000, pp. 119-163.

P. Venturelli, ‘Relucebitut vitrum’. Osservazioni su alcune opere orafe della diocesi milanese,in Splendori al Museo Diocesano. Arte ambrosiana dal IV al XIX secolo, catalogo della Mostra, a cura di P. Biscottini, Milano, pp. 206-231.

P. Venturelli, Scheda, in Bona Sforza, Regina di Polonia e Duchessa di Bari, catalogo della mostra Bari- Cracovia 2000, II vol., p. 158.

 

2001

R. De Simone – C. Basta, Il Bambino Gesù nella Collezione Hiky Mayr, Milano.  

P. Venturelli, Alfredo Ravasco. Gioielliere milanese degli anni Venti, in L’arte del gioiello e il gioiello d’artista dal Novecento a oggi, catalogo della Mostra (Firenze Palazzo Pitti marzo-giugno 2001), a cura di  M. Mosco, Firenze, pp. 150-158.

P. Venturelli, A proposito di un recente articolo sugli ‘Scala e altri cristallai milanesi’. Con notizie circa un’opera di Annibale Fontana, in “Nuova Rivista Storica”, LXXXV, 2001, pp. 135-44.

P. Venturelli, Oreficeria, in Il Museo diocesano di Milano, testi a cura di P. Biscottini, N. Righi, P. Venturelli, Milano, pp. 41-55.

P. Venturelli, Paxeta, maestà, agnus dei, libretti. La targa pendente del Museo Poldi Pezzoli di Milano, in Gioielli in Italia. Sacro e profano dall’antichità ai nostri giorni, Atti del Convegno, (Valenza 7-8 ottobre 2000), a cura di L. Lenti, D. Liscia Bemporad, Venezia, pp.79-99.

P. Venturelli, Secreti di Leonardo da Vinci per fabbricare perle artificiali, in “Arte Lombarda”, 133, 2001/2, pp. 42-47.

O. Zastrow, Una inedita opera di argenteria nel contesto della geniale creatività di Eugenio Bellosio, in “Archivi di Lecco”, 24, 2001, 4, pp. 63-82.

 

2001-2006

.

 

D. Ferrari, L’«inventario delle gioie», in Isabella d’Este. La primadonna del Rinascimento, Quaderno di Civiltà Mantovana, rivista semestrale diretta da G. Malacarne, a cura di D. Bini, suppl. al n. 112, maggio 2001, Modena, pp. 21-43.

 

 

R. Iotti, Ricchezze ed eleganze di corte negli inventari di celebri principesse italiane, in Isabella d’Este. La primadonna del Rinascimento, Quaderno di Civiltà Mantovana, rivista semestrale diretta da G. Malacarne, a cura di D. Bini, suppl. al n. 112, maggio 2001, Modena, pp. 45-51.

 

 

2002

 

M. Benetazzo, I sumptuosissimis corali miniati voluti dal Sansone per la chiesa di San Francesco di Brescia, in Frate Francesco Sansone "de Brixia", Ministro Generale OFM Conv (1414 – 1499): un mecenate francescano del Rinascimento, a cura di G. Baldissin Molli, Padova, pp. 141-170.

M. Collareta, La grande croce di Gian Francesco dalle Croci. Arte rinascimentale e committenza francescana, Padova.

 

Il Divino Infante. Sculture del Bambino Gesù della Collezione Hiky Mayr, a cura di C. Basta, Milano.

 

La croce lignea di Gravedona. Storia e restauro del crocifisso romanico di Santa Maria del Tiglio, a cura di D. Pescarmona, Milano.

 

V. Terraroli, Il Vittoriale percorsi simbolici e collezioni d'arte di Gabriele D'Annunzio, Milano.

P. Venturelli, Arti preziose e lusso nella Milano spagnola, in Grandezza e splendore della Lombardia spagnola 1535-1701, catalogo della Mostra (Milano 10 aprile-16 giugno 2002), a cura di  C. Mozzarelli, Milano.

P. Venturelli, Carlo Sovico ed Eliseo Magoria. Gioiellieri a Milano tra Cinque e Seicento. Alcune notizie, in “Nuova Rivista Storica”, II fasc., 2002, pp. 376-398

P. Venturelli, Gioielli dei Visconti (1387-1403), in Dalla testa ai piedi. Moda e costume in età gotica, Atti del convegno (Trento, 7-8 ottobre 2002), a cura di L. Dal Prà, P. Peri, “Beni Artistici e Storici del Trentino. Quaderni”, 12, 2006, pp. 547-559.

 P. Venturelli, “Havendo animo a tutti li christalli, e altri vasi, cameo grande et altri camei”. Pggetti preziosi della collezione Gonzaga (dal duca Guglielmo al 1631); Schede, in Gonzaga. La Celeste Galeria, catalogo della Mostra (Mantova, 2 settembre – 8 dicembre 2002), a cura di  R. Morselli – A. Emiliani, Milano, pp. 233-252.

P. Venturelli, Legature a placchetta per Jean Groliier, tesoriere generale di Luigi XII a Milano. Considerazioni sul maestro IO. F. F.,in Milano e Luigi XII. Ricerche sul primo dominio francese in Lombardia(1499- 1512), a cura di L. Arcangeli, Milano, pp. 85-105.

P. Venturelli, Leonardo da Vinci e le arti preziose. Milano tra XV e XVI secolo, Venezia.

P. Venturelli, L’ornamento prezioso delle Dame di casa Gonzaga. Ritratti e oreficeria, in “Critica d’Arte”, 8, Ser. 65, 2002,16, pp. 57-62.

 

2003

S. Bandera, Reliquiari della certosa, in La Certosa di Garegnano in Milano, a cura di C. Capponi, Milano, pp. 224-229.

M. Colli, Seta e ricami nella certosa: i sacri paramenti, in La Certosa di Garegnano in Milano, a cura di C. Capponi, Milano, pp. 230-239.

F. Ferrari, La ceramica di Lodi, Azzano San Paolo (BG).

R. Gariboldi, I pavimenti intarsiati de la certosa di Garegnano, in La Certosa di Garegnano in Milano, a cura di C. Capponi, Milano, pp. 240-243.

I gusti collezionistici di Lionello d’Este. Gioielli e smalti en ronde-bosse a corte, catalogo della mostra a cura di F. Trevisani, Modena.

G. Liotta, Gli arredi lignei della certosa, in La Certosa di Garegnano in Milano, a cura di C. Capponi, Milano, pp. 210-217.

P. Venturelli, Dati d’archivio e opere orafe della Cattedrale di Milano in età viscontea. Intorno a Beltramino de Zutti de Rhaude e ad alcuni oggetti, in “Archivio Storico Lombardo”, 12, Ser. 9, CXXIX, 2003, pp. 275-286.

P. Venturelli, I calici, in Quaderni del Museo del Duomo di Milano. 3. Testo della conferenza per il Duomo di Milano, febbraio 2000, a cura della Veneranda Fabbrica del Duomo, Milano, pp. 25-37.

P. Venturelli, I gioielli e l’abito tra Medioevo e Liberty, in Storia d’Italia. Annali 19. La moda, a cura di C. M. Belfanti, F. Giusberti, Torino, pp. 83-116.

P. Venturelli, Il Libro del Sarto e la Milano del Cinquecento, in El ‘Libro del Sarto’, a cura di R. Tébar Pérez,  Valencia, pp. 57-67. 

P. Venturelli, Le arti decorative, in, a cura di, Storia di Voghera, vol. I, Dalla preistoria all'età viscontea, a cura di E. Cau – P. Paoletti – A. Settia, Voghera, pp. 523-534.

P. Venturelli, Milano/Ungheria. Orefici e oreficerie tra Francesco da Castello, Caradosso e Bianca Maria Sforza (al tempo di Ludovico il Moro), in Lombardia e Ungheria nell’età dell’Umanesimo e del Rinascimento, Atti del Convegno internazionale di studi (Milano 2-4 dicembre 2002), Milano 2003, pp. 110-117.

P. VenturelliOreficeria e arti preziose da Ludovico Sforza a Francesco II sforza, in Lombardia Rinascimentale. Arte e Architettura, a cura di M. T. Fiorio – V. Terraroli, Milano, pp. 211-227.

P. Venturelli, Smalto, oro e preziosi. Oreficeria e arti suntuarie nel Ducato di Milano tra Visconti e Sforza, Venezia.

P. Venturelli, Smalti, in Museo in Rivista. Notiziario dei Musei Civici di Pavia. 3, a cura di D. Vicini, Pavia, pp. 197-202.

 

2004

A. R. Calderoni Masetti, Oreficerie in area lombarda nei secoli XI e XII: continuità e innovazione, in Medioevo: arte lombarda, a cura di A. C. Quintavalle, Milano, pp. 54-66.

G. M. Fachechi, Arte “lombarda” e altre suggestioni nella scultura lignea “marchigiana”, in Medioevo: arte lombarda, a cura di A. C. Quintavalle, Milano, pp. 457-467.

P. Venturelli, Oggetti preziosi a Milano e in Lombardia tra Sei e Settecento, in Lombardia barocca e tardo barocca. Arte e architettura, a cura di V. Terraroli, Milano, pp. 205-229.

P. Venturelli, Orafi e oreficerie in Italia durante il Ventennio, in Il Deco in Italia,  catalogo della Mostra (Roma, Chiostro del Bramante 20 marzo- 13 giugno 2004), a cura di F. Benzi, Milano, pp. 238-249.

 

2005

L. Giordano, Per la storia dei cori lombardi: appunti per un progetto di ricerca, in L’arte del Legno in Italia: esperienze e indagini a confronto, Atti del convegno (Pergola, 9/12 maggio 2002), a cura di G. B. Fidanza, Perugia,  pp. 13-16.

G.R. Perino, Due ancone lignee di Giovanni Angelo Del Maino: tra prassi e progetto, in L’arte del Legno in Italia: esperienze e indagini a confronto, Atti del convegno (Pergola, 9/12 maggio 2002), a cura di G. B. Fidanza, Perugia,  pp. 273-282.

P. Venturelli, Documenti inediti per Giovanni Ambrogio de Predis. Tra miniatura, oreficeria e questioni di metodo, in “Arte Cristiana”, 830, 2005, pp. 396-402.

P. Venturelli, Gioielli in smalto (principalmente en ronde bosse) per i Visconti, Spunti e riflessioni anche in direzione Borromeo (intorno al 1400), in Gioielli in Italia. Il gioiello e l’artefice. Materiali, opere, committenza, Atti del Convegno (Valenza 2-3 ottobre 2004), a cura di L. Lenti, Venezia, pp. 5-38.

P. Venturelli, Le Collezioni Gonzaga. Cammei, cristalli, pietre dure, oreficerie, stipetti. Intorno all’elenco dei beni del 1626-1627. da Guglielmo a Vincenzo II Gonzaga, Cinisello Balsamo.

P. Venturelli, Orafi e oreficerie tra Gian Galeazzo e Filippo Maria Visconti, in Lombardia Gotica e Tardogotica, Milano, pp. 237-255.

P. VenturelliOreficerie per i Visconti, in Il Gioiello e l’artefice. Materiali, opere, committenze, Convegno Nazionale sul gioiello in Italia (Valenza 5-6 ottobre 2004), a cura di L. Lenti, Venezia, pp. 15-38.

P. Venturelli, ‘Raro e divino’. Annibale Fontana (1540-1587), intagliatore e scultore milanese. fonti e documenti (con l’inventario dei suoi beni), in “Nuova Rivista Storica”, I trimestre 2005, pp. 203-224.

P. Venturoli, Scultura lignea lombarda: studi e restauri (1974 – 1982), in L’arte del Legno in Italia: esperienze e indagini a confronto, Atti del convegno (Pergola, 9/12 maggio 2002), a cura di G. B. Fidanza, Perugia,  pp. 265-272.

 

2006

G. Benati, Nuova acquisizione documentaria sul candelabro Trivulzio del Duomo di Milano, in Arte e storia di Lombardia. Scritti in memoria di Grazioso Sironi, Roma, pp. 243-246.

S. Carnevali, I vasi d’oro. Un “rovinoso” contratto per Giovanni Bellezza, orefice-cesellatore in Milano, in D’oro e d’argento. Giovanni Bellavite e gli argentieri mantovani del Settecento, a cura di F. Rapposelli, catalogo della Mostra, Castel Goffredo, pp. 56-65.

P. Dalla Torre, I Bellavite, storia di una famiglia di orefici, in D’oro e d’argento. Giovanni Bellavite e gli argentieri mantovani del Settecento, a cura di F. Rapposelli, catalogo della Mostra, Castel Goffredo, pp. 24-29.

D’oro e d’argento. Giovanni Bellavite e gli argentieri mantovani del Settecento, a cura di F. Rapposelli, catalogo della Mostra, Castel Goffredo.

M. Marubbi, Inediti sironiani su alcuni miniatori milanesi del Rinascimento, in Arte e storia di Lombardia. Scritti in memoria di Grazioso Sironi, Roma, pp. 145-162.

F. Rapposelli, Ori e argenti di Giovanni Bellavite, in D’oro e d’argento. Giovanni Bellavite e gli argentieri mantovani del Settecento, a cura di F. Rapposelli, catalogo della Mostra, Castel Goffredo, pp. 30-35.

F. Rapposelli, Regolamentazioni e statuti dell’Arte degli orefici di Mantova, in D’oro e d’argento. Giovanni Bellavite e gli argentieri mantovani del Settecento, a cura di F. Rapposelli, catalogo della Mostra, Castel Goffredo, pp. 16-23.

P. Venturelli, Materiali e oggetti preziosi tra i Gonzaga e Mantova. Aggiunte e rettifiche, in Cesare Mozzarelli storico e organizzatore di cultura, Atti del Convegno di Studi (Mantova 21 ottobre 2005), numero speciale di “Bollettino Storico Mantovano”, n.s. 5, 2006, pp. 111-124.

P. Venturelli, Oreficerie e orafi milanesi (sec. XV). Documenti inediti per alcune croci e un’opera (Beltramino de Zutti, i Pozzi, i Crivelli), in Arte e storia di Lombardia. Scritti in memoria di Grazioso Sironi, Roma, pp. 85-98.

P. Venturelli, Splendore e ornamento. Oggetti e materiali preziosi tra Carlo e Federico Borromeo; Annibale Fontana e la Madonna dei miracoli di San Celso. Tra Carlo e Federico Borromeo, in Carlo e Federico. La luce dei Borromeo nella Milano spagnola, catalogo della Mostra (Milano 2005-2006), a cura di P. Biscottini, Milano, pp. 123-134, pp. 151-157.

P. Venturelli,  Spunti dall’inventario del 27 agosto 1630. Daniele Crespi pittore e le arti congeneri, in Daniele Crespi. Un grande pittore del Seicento lombardo, catalogo della Mostra (Busto Arsizio 2006), a cura di A. Spiriti, Cinisello Balsamo, pp. 103-137.

 

2007

Canturium Ecclesiarum Thesauri, a cura di O. Zastrow, Cantù.

A. Casati, Giuseppe Antignati (1704 – 1778) e la sua bottega, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 114-131.

R. Casciaro, Qualche spunto vigevanese per la storia della scultura in legno, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 14-32.

2. La statua e la sua pelle. Artifici tecnici nella scultura dipinta tra Rinascimento e Barocco, Atti del Seminario internazionale di studi (Lecce, 25-26 maggio 2007), a cura di R. Casciaro, Galatina.

I. Maietta, Un doppio busto reliquiario del primo Cinquecento lombardo, in Scultura meridionale in età moderna nei suoi rapporti con la circolazione mediterranea, Atti del convegno internazionale di studi (Lecce, 9, 10, 11 giugno 2004), a cura di L. Gaeta,  Galatina, pp. 91-101.

M. Olivari, Il gruppo della deposizione in San Dionigi a Vigevano, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 52-72.

M. Olivari, Tutela e scultura lignea in Lomellina, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 132-144.

G. R. Perino, I mobili da sacrestia di San Pietro Martire: analisi tecnico-costruttiva, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 73-83.

P. Strada, Il crocifisso di San Giorgio a Cassolnovo, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 84-94.

V. Terraroli, Ceramica italiana d'autore 1900-1950, Milano.

P. Venturelli, Aggiunte a una mostra lodigiana (1998): la croce dell’Incoronata e il tabernacolo Pallavicino (con il “Maestro B. F.”, i Mantegazza e Francesco Galli), in Passione è cultura. Scritti per Tino Gipponi, a cura di M. Faraoni, Milano, pp.214-225.

P. Venturelli, “Certe tavolette cum alcuni camei”. Custodie, collocazioni e percezione dei materiali lapidei (XV e XVII secolo). Alcune osservazioni, in Le gemme dei Medici al Museo degli Argenti. Cammei e Intagli nelle collezioni di Palazzo Pitti,  a cura di O. Casazza, Firenze, pp. 21-37.

P. Venturelli, Il reliquiario della santa Croce di san Mauro Castelverde. Smalti e arte orafa milanese in Sicilia, in Storia,critica e tutela dell’arte nel Novecento. Un’esperienza siciliana a confronto con il dibattito nazionale, Atti del convegno internazionale di studi in onore di Maria Accascina (Palermo-Erice, 14-17 giugno 2006), a cura di M.C. Di Natale, Caltanissetta, pp.174-185.

P. Venturelli, Lavorazione di pietre dure e Cristalli, in Il Rinascimento italiano e l’Europa,III, Produzioni e tecniche, a cura di P. Braunstein, L. Molà, Treviso, pp. 261-282.

P. Venturelli, Orafi e oreficerie ‘tedesche’ a Milano. Dati d’archivio e opere (secc. XIV-XVI), in L’Oreficeria d’Oltralpe in Italia, Atti della Giornata di Studio (Trento 18 aprile 2005), Trento, pp. 29-41.

P. Venturoli, L’ancona della Chiesa della Madonna dei Sette Dolori a Vigevano, in Sculture lignee a Vigevano e in Lomellina, Vigevano, pp. 33-72.

 

 

2008

O. Casazza, Arti preziose “nel armario de megio che è nella Crotta di Madama in Corte Vecchia”, in Il cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova, catalogo della Mostra a cura di O. Casazza, con la collaborazione di E. Arsentyeva, Milano, pp. 25-35.

R. Casciaro, Un’aggiunta per Giovan Angelo Del Maino, in Il presente si fa storia: scritti in onore di Luciano Caramel, a cura di C. De Carli e F. Tedeschi, Milano, pp. 697-701.

S. Ciappi, Vetri di pregio e da spezieria alla corte dei Gonzaga. Una collezione dispersa, in Il cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova, catalogo della mostra a cura di O. Casazza, con la collaborazione di E. Arsentyeva, Milano, pp. 83-91.

R. Gennaioli, Gemme che “costorono a Papa Pagholo un tesoro”. Le collezioni di cammei e intagli di Paolo II, Francesco Gonzaga e Isabella d'Este, in Il cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova, catalogo della mostra a cura di O. Casazza, con la collaborazione di E. Arsentyeva, Milano, pp. 73-81.

Il cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova, catalogo della mostra a cura di O. Casazza, con la collaborazione di E. Arsentyeva, Milano.

E. Nardinocchi, Gioie, mirabilia e altre d'oreficeria tra Firenze e Mantova, in Il cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova, catalogo della Mostra a cura di O. Casazza, con la collaborazione di E. Arsentyeva, Milano, pp. 93-101.

P. Venturelli, Esmaillée à la façon de Milan. Smalti nel Ducato di Milano da Bernabò Visconti a Ludovico il Moro, Venezia.

P. Venturelli, Gioielli e abiti di Isabella di Capua, principessa di Molfetta, moglie di Ferrante Gonzaga, Milano 1548, in “Nuova Rivista Storica”, settembre- dicembre 2008, XCII, pp. 795-812.

P. Venturelli, Gli Statuti dell’arte de la Orevexaria, in Il Cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova, catalogo della Mostra a cura di O. Casazza, con la collaborazione di E. Arsentyeva, Milano, pp. 113-118.

P. Venturelli, LOreficeria dall’Umanesimo al 1932, in Storia di Varese. Le arti, vol. I, a cura di M. L. Gatti Perer, Varese, pp. 409-420.

P. Venturelli, L’oreficeria nella chiesa di Santo Stefano con qualche nota sui tessili , in La collegiata di Santo Stefano a Vimercate. Storia e arte in un’antica pieve lombarda, a cura di A. Marchesi, M. Pesenti, P. Striuli, Cinisello Balsamo, pp.241-261.

P. Venturelli, “Nell’arte nostra delli oreffici”, a cura di D. Ferrari – P. Venturelli, Mantova.

P. Venturelli, “…novarium vestium inventrix”. Beatrice d’Este e l’apparire: tra invenzioni e propaganda, in Beatrice d’Este 1475-1497, a cura di L. Giordano, Pisa, pp. 147-159.

O. Zastrow, I due unici argenti siciliani presenti nelle parrocchie del lecchese: chiarimenti e aggiornamenti critici, in Il Tesoro dell’Isola. Capolavori siciliani in argento e corallo dal XV al XVIII secolo, Catalogo della Mostra a cura di S. Rizzo, Catania, pp. 87-93.

 

2009

Il Tesoro di San Nazaro. Antichi argenti liturgici dalla basilica di San Nazaro al Museo Diocesano di Milano, a cura di G. Sena Chiesa, Cinisello Balsamo.

 

B. Montevecchi, La produzione orafa del Quattrocento nei dipinti di Carlo Crivelli, in Crivelli e Brera,  catalogo della Mostra (Milano, Pinacoteca di Brera, 26 novembre 2009-28 marzo 2010), a cura di E. Daffra, Milano, pp. 110-113.

R. Pellegrini, Gioielli storici dell'Alto Lario. Cultura del prezioso nel periodo dell'emigrazione a Palermo, Como.

P. Venturelli, ‘De labore Limogie’ e gli oggetti limosini del tesoro di San Nazaro, in  Il tesoro di San Nazaro. Antichi argenti liturgici dalla basilica di San Nazaro al Museo Diocesano di Milano, a cura di G. Sena Chiesa, Cinisello Balsamo, pp. 119-129.

P. Venturelli, Il Tesoro dei Medici al Museo degli Argenti. Oggetti preziosi in cristallo e pietre dure nelle collezioni di Palazzo Pitti, Firenze.

P. Venturelli, Milano e l’arte della glittica, in Lombardia manierista. Arte e architettura 1535-1600, a cura di M. T. Fiorio, V. Terraroli, Milano, pp. 213-227.

 

2010

F. Frezzato, L. Gritti, L. Quartana, Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati, Martino di Castello di Caspano. “San Pietro lascia i confratelli”. Rilievo dall'ancona di San Pietro Martire, già Como, chiesa di San Giovanni Pedemonte (1497), in Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati. Scultori e imprenditori del legno nella Lombardia del Rinascimento, a cura di F. Tasso con la collaborazione di F. Frezzato e L. Quartana, Milano, pp. 17-20, 161-164.

Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati. Scultori e imprenditori del legno nella Lombardia del Rinascimento, a cura di F. Tasso con la collaborazione di F. Frezzato e L. Quartana, Milano.

C. Salsi, I musei del castello e la scultura lignea in Lombardia, in Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati. Scultori e imprenditori del legno nella Lombardia del Rinascimento, a cura di F. Tasso con la collaborazione di F. Frezzato e L. Quartana, Milano, pp. 5-6.

F. Tasso, Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati scultori e imprenditori del legno nella Lombardia del Rinascimento, in Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati. Scultori e imprenditori del legno nella Lombardia del Rinascimento, a cura di F. Tasso con la collaborazione di F. Frezzato e L. Quartana, Milano, pp. 11-14.

P. Venturelli, Smaltisti milanesi intorno al 1500. Fonti iconografiche. L’“antico”, Mantegna e gli altri (tra Lombardia e Roma), in Mantegna e Roma. L’artista davanti all’antico, a cura di T. Calvano, C. Cieri Via, L. Ventura, Roma, pp. 479-504.

P. Venturelli, Gli smalti dipinti Limoges, Mantova.